Un distretto ad hoc per i dolci siciliani

Dopo quello del vino e quelli dedicato al turismo, in Sicilia arriva anche il distretto del dolce tipico siciliano per la tutela e a valorizzazione delle specialità dolciarie dell’isola. Il distretto, presentato al Vinitaly che si conclude oggi a Verona, è stato istituito con l’obiettivo di coinvolgere tutti i produttori, dall’agricoltore al pasticcere, garantire la tracciabilità e rintracciabilità del prodotto nella filiera agro-alimentare, e per varare un disciplinare per la produzione in Sicilia di dolci di qualità in grado cannolodi competere sui mercati. Alla guida è stato nominato il maestro Nicola Fiasconaro di Castelbuono
“La Sicilia – sottolinea Fiasconaro – vanta alcuni prodotti tipici dal gusto inconfondibile che bisogna valorizzare e che fanno parte della nostra storia e cultura culinaria”. Nel progetto sarà coinvolta una squadra d’eccellenza di cui faranno parte famosi pasticcieri siciliani, Giuseppe Condorelli, Enzo Di Stefano, un componente della famiglia Ruta di Modica, Salvatore Cappello di Palermo e Rosario Zappalà di Messina.

separatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *