A Taormina arriva l’Opera dei Pupi

Gli spettacoli dei Gargano diventeranno appuntamento fisso al Palazzo Duchi di Santo Stefano

Taormina Arte rende omaggio a una delle più antiche tradizioni siciliane, quella dell’opera dei pupi, “adottando” la famiglia Gargano, l’ultima famiglia di pupari tradizionali rimasta nella città di Messina, che giunta alla sua quinta generazione, dedica il proprio tempo e le proprie forze a un tipo di spettacolo, patrimonio dell’Unesco, che rischia di estinguersi come attività dell’espressione della cultura siciliana. Proprio per recuperare questa cultura, diffonderla tra i giovani e gli stranieri, gli spettacoli della famiglia Gargano diventeranno un appuntamento fisso al Palazzo Duchi di Santo Stefano di Taormina.

Gli spettacoli, pur rimanendo entro i canoni classici dell’Opera dei Pupi, vengono arricchiti da elementi di modernità come effetti scenici e musicali e il repertorio spazia oltre il tipico repertorio cavalleresco del ciclo dei Reali di Francia al mito greco e al mondo delle favole.
Tra le opere che i Gargano propongono, ci sono “Lodovico salva Messana dai Turchi” scritto nel 1880 da Don Rosario Gargano e “L’Incanto di Creonta”, una magica rappresentazione che vede i Paladini di Francia, Orlando e Rinaldo combattere per la loro libertà contro la crudele Strega Creonta. Primi appuntamenti a Taormina oggi e domani, sabato 13 e domenica 14 aprile e poi il 4 e 5 maggio, con inizio alle 18. Ingresso libero.

separatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *